S.I.M.A. - Società Italiana di Mutagenesi Ambientale

La Società Italiana di Mutagenesi Ambientale (S.I.M.A.) è stata fondata il 4 Luglio 1991 per iniziativa di un gruppo di cultori di Genetica, Biologia Molecolare e Cellulare, Igiene e Medicina Preventiva, Tossicologia e Cancerologia. Con la sua fondazione la Società è entrata a far parte della European Environmental Mutagenesis and Genomics Society ().

Dal 2003 la S.I.M.A. è affiliata alla Federazione Italiana Scienze della Vita (FISV)

Direttivo della Società (2017-2019)

Presidente
Prof.  Antonio Antoccia

Dipartimento di Scienze
Università "Roma Tre"
Roma

Vice-Presidente
Dott. Claudia Bolognesi

IRCCS AOU San Martino
IST- Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro
Genova

Segretario-tesoriere
Dott. Alessandra Di Masi 

Dipartimento di Scienze
Università "Roma Tre"
Roma


Consiglieri
Dott. Eugenia Cordelli

Unità Tecnica Biologia delle Radiazioni e Salute dell'Uomo
ENEA CR Casaccia
Roma

Prof. Alberto Inga
Centro di Biologia Integrata - CIBIO
Università degli Studi di Trento
Trento

Dott. Francesca Marcon
Dipartimento Ambiente e connessa prevenzione primaria
Istituto Superiore di Sanità

Roma

Dott. Antonio Musio
Istituto di Ricerca Genetica e Biomedica C.N.R.
Pisa

Dott. Ennio Prosperi
Istituto di Genetica Molecolare (IGM)  - C.N.R.
Pavia

Prof. Antonella Russo 
Dipartimento di Medicina Molecolare
Università degli Studi di Padova
Padova     

Gli obiettivi scientifici della Società

La S.I.M.A. si propone di promuovere e favorire studi di Mutagenesi e discipline correlate, di carattere sia teorico che applicativo, ed è aperta ai cultori di questa disciplina.

Gli studi di base comprendono le ricerche sui meccanismi d’azione degli agenti mutageni, con riferimento all’induzione di mutazioni geniche, cromosomiche e genomiche, e di altri eventi correlati. Gli studi applicativi riguardano conseguenze della presenza di agenti mutageni in termini di rischio per l’uomo e di danno per gli ecosistemi, e come tali investono le aree della Sanità Pubblica e della Protezione Ambientale. Particolare attenzione viene rivolta allo sviluppo di metodologie di mutagenesi, alla valutazione delle proprietà mutagene di agenti chimici, fisici e di miscele complesse, alle conseguenze tossicologiche della mutazione germinale e di quella somatica per la patologia umana (malattie genetiche, tumori ed altre malattie cronico-degenerative), ed alle conseguenze negative sull’ambiente.

[an error occurred while processing this directive]